BENVENUTI SUL SITO SMP CONSULTING!

+39 0763 305605

info@smpconsulting.com

Piazza Buenos Aires, 20

00198 - Roma (ITALY)

9:00-13:00 | 14:00-18:00

Da Lunedì a Venerdì

   REGIONE MARCHE – LEGGE 181/89

ENTE INVITALIA
NOME REGIONE MARCHE – LEGGE 181/89
APERTURA BANDO 31 Gennaio 2019
CHIUSURA BANDO 01 Aprile 2019
OGGETTO E FINALITÀ La legge 181/89 è l’incentivo per il rilancio delle aree colpite da crisi industriale e di settore.

Finanzia iniziative imprenditoriali per rivitalizzare il sistema economico locale e creare nuova occupazione, attraverso progetti di ampliamento, ristrutturazione e delocalizzazione.

Sono finanziabili anche i programmi di investimento per la tutela ambientale, il turismo e i progetti di innovazione organizzativa

SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese già costituite in forma di società di capitali, comprese le società cooperative e le società consortili di cui all’art. 2511 e ss. del codice civile.
AMBITO TERRITORIALE Regione Marche
MODALITÀ A sportello.
RISORSA FINANZIARIA

INVESTIMENTO MINIMO

5.092.070,40 milioni di Euro .

Gli investimenti devono prevedere spese per almeno 1,5 milioni di euro.

SPESE AMMISSIBILI

 

In riferimento ai programmi di investimento produttivo sono ammissibili le spese relative alle seguenti voci:

·       Terreno (Suolo aziendale e sue sistemazioni)

·       Opere Murarie (costruzione/acquisto/ristrutturazione)

·       Impianti, Macchinari e Attrezzature

·       Immobilizzazioni immateriali

·       Consulenze e servizi ICT (solo PMI)

INTENSITÀ DEL CONTRIBUTO
Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti, dell’eventuale contributo diretto alla spesa, e del finanziamento agevolato alle condizioni ed entro i limiti delle intensità massime di aiuto previste dal Regolamento GBER, in particolare:

·       Il finanziamento agevolato è concesso per un valore compreso tra il 30% ed il 50% degli investimenti ammissibili.

·       La percentuale di finanziamento agevolato è indicata dal soggetto beneficiario in modo irrevocabile in sede di presentazione della domanda. L’importo massimo del contributo in conto impianti e dell’eventuale contributo diretto alla spesa è determinato dai limiti delle intensità massime di aiuto previste.

·       Il contributo in conto impianti e l’eventuale contributo diretto alla spesa sono complessivamente di importo non inferiore al 3% della spesa ammissibile.

Tipologie di Contributo previste:

contributo a fondo perduto in conto impianti e alla spesa

finanziamento a fondo perduto e contributo diretto alla spesa non superiore al 25% dell’investimento ammissibile. L’ammontare del contributo dipende dalla localizzazione e dalla dimensione dell’impresa, oltre che dalla tipologia del regime di aiuto richiesto;

finanziamento agevolato

finanziamento agevolato per il 50% degli investimenti ammissibili. La restituzione deve avvenire in massimo 10 anni, a cui si aggiunge un periodo di preammortamento massimo di 3 anni;

eventuale partecipazione al capitale su richiesta dell’impresa

Limiti del contributo per voci di spesa relativi alle Attività Manifatturiere:

·       Terreno (Suolo aziendale e sue sistemazioni) – 10%

·       Opere Murarie (costruzione/acquisto/ristrutturazione) – 40%

·       Impianti, Macchinari e Attrezzature – nessun limite

·       Immobilizzazioni immateriali – 50%

·       Consulenze e servizi ICT (solo PMI) – 5%

 

MASSIMO VALORE DEL CONTRIBUTO
Nei limiti delle intensità
COME PRESENTARE LA DOMANDA
Esclusivamente online, registrandosi nell’area riservata del sito di Invitalia. Alla domanda deve essere allegata tutta la documentazione richiesta. La domanda di agevolazione e il piano d’impresa devono essere firmati digitalmente dal legale rappresentante della società.
CHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

VUOI RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI?


Compila il form senza nessun impegno, per ricevere maggiori informazioni sui bandi.