REGIONE MARCHE-BANDO 2017

Bando Manifattura e lavoro 4.0: sostegno ai processi di innovazione aziendale e all’utilizzo di nuove tecnologie digitali nelle mpmi marchigiane.

pdf
print
email
 
Apertura bando

08 settembre 2017

Scadenza bando

31 dicembre 2020 - Modalità a sportello.

PROCEDURA DI VALUTAZIONE: Just in time (la Commissione procederà alla valutazione delle domande pervenute secondo l’ordine cronologico del loro arrivo).

Oggetto e finalità

Favorire reali processi di innovazione tecnologica e digitale in un’ottica di industria 4.0 delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) manifatturiere marchigiane, attraverso il sostegno a nuovi investimenti materiali ed immateriali, in coerenza con il “Piano Nazionale Industria 4.0“, che siano in grado di produrre un impatto sulla loro catena del valore, rafforzando la produttività e la competitività del sistema produttivo regionale.

La domanda di partecipazione potrà essere presentata, a far data dalla pubblicazione del Bando sul BURM, a decorrere dal 60° giorno dalla comunicazione obbligatoria (Unilav) di avvio del tirocinio, previsto dal Bando, finalizzato alla collaborazione nella predisposizione del programma degli investimenti tecnologici e digitali e fino ad esaurimento dei fondi previsti.

Il processo di innovazione tecnologico/digitale nelle MPMI dovrà essere strettamente collegato alla valorizzazione delle risorse umane presenti in azienda, al fine di porre al centro della strategia Industria 4.0 non sono le tecnologie ma anche e soprattutto le persone, vero motore dei processi di innovazione. A tal fine, il presente intervento, denominato per l’appunto “Manifattura e Lavoro 4.0”, intende far precedere la presentazione della domanda di partecipazione all’attivazione, nell’impresa proponente, di almeno un tirocinio di inserimento/reinserimento lavorativo. Alle imprese che saranno ammesse a finanziamento sarà riconosciuto un contributo per la spesa del personale relativa ai tirocinanti, ospitati in azienda ai fini degli obiettivi previsti dal presente bando, pari al 60% del loro costo complessivo, a valere sulle risorse del POR Marche FESR 2014/2020 e un ulteriore contributo a fondo perduto nel caso di trasformazione del tirocinio in contratto di lavoro subordinato o di assunzione di lavoratori aggiuntivi, rispetto all’ organico risultante al momento della presentazione della domanda e con profili professionali coerenti rispetto al programma di investimento presentato. Il suddetto contributo sarà calcolato in proporzione alla durata del contratto stesso.

Soggetti Beneficiari
Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal presente bando le MPMI (micro, piccole e medie) imprese manifatturiere marchigiane, in forma singola, che abbiano avviato, successivamente alla data di pubblicazione del presente bando sul BURM, da almeno 60 giorni almeno un tirocinio di inserimento/reinserimento al lavoro ai sensi della DGR n. 1134/2013 e s.m.i., finalizzato alla presentazione della domanda di partecipazione al presente bando e alla realizzazione del programma di investimento proposto. I tirocinanti devono essere in possesso, prioritariamente, di un titolo di studio, o di formazione professionale post diploma o post laurea e/o di esperienza lavorativa almeno biennale comprovanti un livello di conoscenze e competenze inerenti le tecnologie relative al manifatturiero avanzato e/o le tecnologie ICT emergenti, con particolare riferimento a quelle oggetto del programma di investimento, risultanti dal loro curriculum vitae. Possono beneficiare le imprese che al momento di presentazione della domanda: A. sono iscritte nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA) territorialmente competente; B. sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non trovandosi in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, concordato preventivo (ad eccezione del concordato preventivo con continuità aziendale), amministrazione controllata o scioglimento, e non hanno in atto procedimenti o provvedimenti per l’applicazione di una delle misure di prevenzione di cui alla legge 19/03/1990, n. 55, e successive modificazioni ed integrazioni riguardanti sia l’impresa che gli Amministratori; C. hanno l’attività economica principale, come risultante dal certificato CCIAA alla data di presentazione della domanda, rientrante nelle seguenti attività economiche ( classificazione ATECO 2007): Attività manifatturiere; limitatamente al codice 71 (attività degli studi di architettura e d'ingegneria; collaudi ed analisi tecniche) e al codice 72 (ricerca scientifica e sviluppo); D. hanno l’unità produttiva, sede dell’investimento, sul territorio regionale. Qualora all’atto della presentazione della domanda il beneficiario non abbia la sede dell’investimento sul territorio regionale, l’apertura della sede dovrà essere comunicata all’amministrazione regionale entro la data della prima erogazione dell’agevolazione (a titolo di anticipo o saldo); E. rispettano le condizioni nei confronti dei lavoratori dipendenti non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro stipulati dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative nelle categorie di appartenenza, nonché ogni altra disposizione di legge in materia assistenziale e previdenziale; F. rispettano la normativa in materia di aiuti di Stato; G. sono in regola con le norme obbligatorie in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro: D. Lgs. n. 81/08 (testo unico sicurezza sul lavoro) e s.m.i. H. sono in regola con le norme obbligatorie vigenti in materia di tutela e salvaguardia dell'ambiente: D.Lgs. N. 152/06 e s.m.i. (Testo Unico sull'ambiente); I. hanno la capacità amministrativa, finanziaria e operativa per la realizzazione del programma stesso (ai sensi dell’art. 125 del Reg (UE) 1303/2013).
Spese ammissibili

Ai fini del presente bando, gli investimenti devono essere riconducibili ad una o più delle seguenti aree, in linea con quanto previsto nel “Piano Nazionale Industria 4.0”:Automazione industriale; Smart and Digital Factories; Sistemi produttivi flessibili; Produzione rapida; Progettazione e sviluppo di prodotti multifunzione, modulari e configurabili; Progettazione di prodotti di alta qualità attraverso tecnologie digitali innovative di modellazione e simulazione del prodotto e del sistema di produzione; Progettazione integrata; Realizzazione del sistema di etichettatura per la tracciabilità del prodotto. Sono ammissibili alle agevolazioni del presente bando le spese relative alle seguenti voci: acquisto di beni strumentali nuovi, funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese; • acquisto di beni immateriali - software, sistemi e /system integration, piattaforme e applicazioni; • acquisizione di servizi di sostegno all’innovazione nella misura massima del 25% del totale delle spese previste dal programma di investimento; • spese per il personale attivato mediante tirocinio nella misura del 60% della spesa riconosciuta • perizia tecnica giurata o attestato di conformità, nella misura massima di € 2.000,00; • costo della Fidejussione, in caso di richiesta di anticipo, nella misura massima di € 2.000,00. Inoltre, con risorse derivanti dal POR MARCHE FSE 2014-2020, verranno finanziati le seguenti misure: • aiuto all’assunzione per la trasformazione del tirocinio in contratto di lavoro subordinato o per l’assunzione di personale aggiuntivo; • voucher formativi finalizzati a creare e diffondere la cultura dell’innovazione e ad aumentare le conoscenze e le competenze professionali nelle nuove tecnologie ICT e nelle tecnologie del manifatturiero avanzato di lavoratori, manager ed imprenditori coinvolti.

Ai beneficiari del presente bando sarà riconosciuto un ulteriore contributo a fondo perduto, finanziato con risorse derivanti dal POR MARCHE FSE 2014-2020, attraverso uno specifico Avviso da parte della PF “Mercato del Lavoro, Occupazione e Servizi Territoriali”, nel caso di trasformazione del tirocinio in contratto di lavoro subordinato o di assunzione di lavoratori che risultino aggiuntivi, rispetto all’ organico risultante al momento della presentazione della domanda e coerenti, rispetto al programma di investimento presentato, pari a:  € 7.000,00 per assunzioni a tempo indeterminato;  € 3.000,00 per assunzioni a tempo determinato di almeno 24 mesi. Detti importi sono elevabili del 30% in caso di assunzione di lavoratori disabili aggiuntivi alla quota di collocamento obbligatorio e del 10% per lavoratori/lavoratrici di età superiore ai 45 anni o donne. Le predette percentuali non sono cumulabili. Nel caso di assunzione con contratto part-time, gli incentivi sono proporzionalmente ridotti.

Massimo valore contributo

Per la realizzazione del presente bando è stanziato un importo complessivo di € 8.976.193,43 a valere sul Programma Operativo Regionale (POR) Marche - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) 2014/2020 Asse 1 – OS 1 – Azione 1.3 “Promuovere i processi di innovazione aziendale e l’utilizzo di nuove tecnologie digitali. Il contributo complessivo massimo concedibile per le spese ammissibili – punti 1-6- non potrà, in ogni caso, superare l’importo di € 145.000,00.

Il costo totale ammissibile del programma di investimento presentato a valere sul presente bando non deve essere inferiore a € 25.000,00.

Le spese ammissibili sono quelle effettuate (fa fede la data di fatturazione) a decorrere dalla data di presentazione della domanda di partecipazione al presente bando e fino alla conclusione del previsto programma di investimento, fermo restando che dette spese possono essere quietanzate entro i successivi 60 giorni. Le spese per il personale attivato mediante tirocinio sono ammissibili a partire dalla data di attivazione del tirocinio e per tutta la sua durata. Il programma di investimento dovrà in ogni caso essere realizzato entro 15 mesi dalla data del decreto di concessione del contributo.

 

Intensità del contributo

Il presente bando è attuato ai sensi del Reg. (UE) n. 651/2014 e s.m.i. (Regime aiuti di Stato) della Commissione del 17 giugno 2014 ed in particolare nel rispetto delle disposizioni di cui all’art. 14 17, 28 o, a scelta del proponente, ai sensi Reg. (UE) n. 1407 /2013 e s.m.i. (a titolo de minimis). 

 
Per informazioni relative ai bandi contattare:
 
CONTATTI

ITALY

Piazza Buenos Aires 20, Roma, 00198 | Tel. 06 - 999.232.27 | Fax. 06 - 233.234.380 | Email:

   Le immagini utilizzate sono state gentilmente fornite dall'Artista Luigi Recchi | www.luigirecchi.it

NEWSLETTER

Normativa sulla PRIVACY

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, privacy policy.

  Accetto i cookie di questo sito.